Un nuovo gioco da fare in auto
mentre si viaggia verso Riccione

VOYAGER

Voyager e’ un gioco di parole particolarmente adatto ai viaggi, perché non richiede altro che una buona memoria ed una discreta conoscenza delle parole della nostra lingua. I punti si possono segnare utilizzando le dita. Un’unica raccomandazione: non correte subito alla fine della lettera proposta, dicendo l’ultima parola della lettera (leggendo le regole, capirete). Gustate invece il gioco con calma, durerà un po’ di più, ma sarà sicuramente più piacevole. ·

GIOCATORI: quanti si vuole, ognuno di sé, o a coppie affrontate. ·
MATERIALE DI GIOCO: lettere e parole. ·
OBIETTIVO: divertirsi e vincere totalizzando meno penalità degli avversari.

REGOLE DI GIOCO:

1. Comincia un giocatore scelto a sorte e si ruota in senso antiorario.

2. Si comincia dalla lettera “A”. Il primo giocatore dice: “A”. Il secondo giocatore dice una parola qualsiasi che cominci per “A”, ad es: ABETE. Il giocatore che segue deve dire una parola “successiva” alla parola precedente; in pratica una parola che nel vocabolario venga dopo la parola pronunciata dal secondo giocatore. Proseguendo l’esempio, dopo ABETE si può dire ACACIA. E’ sbagliato ABACO che, invece, viene prima di ABETE.

3. Si continua poi così. Ogni giocatore cerca di dire una parola “seguente” a quella del giocatore precedente, come in una sorta di asta con le parole.

4. Obiettivo di ciascun giocatore e’ quello di mettere l’avversario nell’impossibilità di dire una parola “successiva” con la lettera prefissata. Se, ad esempio, un giocatore dice: “AZZURRO” e l’altro non riesce a replicare con una parola “seguente”, cambia lettera. Cioe’, in questo caso, dice una parola che comincia con la lettera “B” ed il gioco prosegue.

5. Il giocatore che cambia lettera segna una penalità a proprio svantaggio.

6. I cambi di lettera debbono essere progressivi: cioe’ dopo la “A” si passa alla “B”, poi alla “C” ecc. Fino ad arrivare alla “Z”. Si consiglia comunque di recludere le lettere “J”, “K”, “Y”, “X”, “W”. 7. Il giocatore che dice l’ultima parola che inizia con la lettera “Z”, determina la fine del gioco. 8. Vince il giocatore che, alla fine del gioco, ha accumulato meno penalità (in pratica chi ha effettuato meno cambi di letter).


Stai scegliendo il nome di tuo figlio? Ti vogliamo dare qualche suggerimento (3)

In questo post vi suggeriamo altri spunti per scegliere il nome del vostro bambino… Buona lettura!

Margherita
origine: greca – onomastico: 22/02 – segno: capricorno – numero: 9 – colore: verde – pietra: smeraldo – metallo: mercurio
Molto diffuso in Italia, alla base del nome è il termine greco margarites derivato sal sanscrito maujari, “bottone di fiore”. Margherita è forte, generosa, egoista, malinconica.
Marica
origine: greca – onomastico: 01/11 – segno: cancro – numero: 6 – colore: rosso – pietra: rubino – metallo: ferro
Diffuso soprattutto nel Centro-Nord anche nella variante Marika. E’ un nome antichissimo e di etimologia incerta, derivato probabilmente da una parola greca col significato di “fanciulla splendente”. Marica è una messaggera di pace e con la dolcezza e l’ umanità che la caratterizzano si schiera sempre dalla parte dei più deboli; sincera e fedele.
Martina
origine: latina – onomastico: 11/11 – segno: pesci – numero: 3 – colore: giallo – pietra: diamante – metallo: oro
Il nome è diffuso in tutta Italia ma in particolar modo al Nord, riprende l’ antico soprannome latino derivato da Mars, con il significato di “sacro a Marte”. Da bambina è docile ma anche indipendente. Pacifica, sensibile, intuitiva, sognatrice e dotata di un intelligenza sottile.
Mirko/a
origine: slava – onomastico: 1/11- segno: scorpione – numero: 8 – pietra: ametista – metallo: mercurio
E’ abbastanza diffuso soprattutto nelle regioni centrali. E’ presente anche nelle forme meno diffuse Mirko e Mirka. La gioia di vivere e l’audacia lo accompagnano in ogni momento della sua vita: è un entusiasta capace di trovare sempre il lato positivo delle cose. La sua energia è contagiosa e riesce a trascinare e sedurre chiunque gli stia vicino.
Nicola
origine: greca – onomastico: 06/12 – segno: leone – numero: 9 – colore: rosso – pietra: rubino – metallo: oro
E’ un nome ampiamente diffuso in tutta Italia, soprattutto al Sud, dove è presente anche in numerose varianti tra cui Nicolò, Niccolò, Nicol, Nicolino, Nicolangelo. Incurante delle opinioni altrui, volitivo, sicuro di sè, non ha alcun interesse per il successo però può fare e ottenere ciò che vuole. Razionale, intelligente, metodico, eloquente, sottile, portato per le scienze e per gli affari.
Noemi
origine: ebraica – onomastico: 14/12 – segno: ariete – numero: 3 – colore: rosso – pietra: rubino – metallo: ferro
Diffuso soprattutto in Toscana e in Emilia Romagna, il nome è ripreso dall’ Antico Testamento. Noemi è intelligente, coraggiosa, forte, vivace ma soprattutto fortunata.
Omar
origine: araba – segno: leone – numero: 3 – colore: rosso – pietra: rubino – metallo: oro
Altresì scritto Umar, fu il nome del secondo califfo successore di Maometto. Omar protegge, ripara, ospita tutti coloro che si rivolgono a lui. Serio, ponderato, fiducioso in se stesso, si sente investito da questa missione, e per questo motivo, risulta a volte superbo e sicuro di sè.
Raffaella/Raffaele
origine: ebraica – onomastico: 24/10 – segno: acquario – numero: 7 – colore: giallo – pietra: topazio – metallo: oro
E’ un nome di origine cristiana ed affermatosi nel Medioevo. Persone istintiva, allegra, sensibile, generoso.
Rebecca
origine: ebraica – onomastico: 30/08 – segno: sagittario – numero: 1- colore: verde – pietra: smeraldo – metallo: ferro
Nome biblico (Rebecca era la moglie di Isacco). Rebecca è intelligente e raffinata, astuta e sensibile; vuole emergere ad ogni costo ma più per i familiari che per se stessa.
Riccardo
origine: germanica – onomastico: 03/04 – segno: gemelli – numero: 7 – colore: rosso – pietra: rubino – metallo: oro
Nome molto diffuso in tutta la Penisola Si è diffuso in ambienti cattolici a seguito del culto San Riccardo vescovo di Chichester. Fu il nome di tre re d’Inghliterra. Riccardo è un valoroso, sicuro di sè, molto intelligente ed ambizioso. Non teme le avversità, per perseguire il risultato è disposto anche a calpestate qualcuno.
Roberto/Roberta
origine: germanica – onomastico: 17/09 – segno: vergine – numero: 6 – colore: rosso – pietra: rubino – metallo: rame
Nome di tradizione germanica, ampiamente diffuso anche grazie al culto di San Roberto Bellarmino. Chi porta questo nome è dotato di intelligenza, memoria, volontà, sicurezza in sè, vivacità, ma portato a vivere una certa angoscia esistenziale.
Selene

origine: greco – onomastico: 02/04 – segno: toro – numero: 6 – colore: viola – pietra: zaffiro – metallo: argento
Di ampia diffusione solo di recente, deriva dalla parola greca selas, luce. E’ una persona dinamica con un’alta considerazione di sè stessa. Possiede uno spiccato equilibrio interiore e senso di responsabilità.
Serena
origine: latina – onomastico: 02/08 – segno: acquario – numero: 2 – colore: verde – pietra: smeraldo – metallo: rame
Diffuso principalmente al Nord, anche nella variante Serenella, nome augurale di una vita felice e serena. Serna è seria, umile rispettosa delle tradizioni. Non è ambiziosa e non conosce fatica o distrazioni.
Sharon
origine: palestinese – onomastico: 10/09 – segno: acquario – numero: 3 – colore: arancio – pietra: ametista – metallo: ferro
Deriva da saron, antico nome palestinese (indicava una zona geografica). Sharon è una persona ottimista e vive intensamente le emozioni. Si prodiga per aiutare chi si trova in condizioni svantaggiate.
Tommaso
origine: aramaica – onomastico: 03/07 – segno: cancro – numero: 2 – colore: blu – pietra: zaffiro – metallo: rame
Diffuso in tutta Italia, soprattutto nel Lazio e in Sardegna. Alla base è il soprannome dell’ apostolo dei Vangeli divenuto famoso per la sua incredulità. Tommaso è un filosofo nato, uno scienziato brillante, un dotto, un erudito dedito alla lettura e agli studi. Generoso, stabile, fedele.
Zoe
origine: greca – onomastico: 05/07 – segno: gemelli – numero: 1 – colore: blu – pietra: zaffiro – metallo: argento
Il nome, distribuito in tutta Italia, continua il tardo personale latino derivato dal greco Zoe che significa “vita”. Zoe è innamorata della vita e dedita all’ applicazione di tutta la gamma dei sentimenti umani: dalla rabbia alla pace, dall’ amore all’ odio, dalla generosità all’ egoismo.

Tratto dal libro : ” Nomi & Nomi ” Guida completa alla scelta del nome di tuo figlio. Ed. Giunti Demetra 2006